Alessandro "Liga" Furini (Voce)Avatar Alessandro

In poche parole: La voce, l'immagine e la reputazione dei Tributo Clandestino

Nato il: 24 Novembre 1972
Segno Zodiacale: "Ariete"

Bio

Mi chiamo Alessandro, sono nato a Verona il 24/11/1972 sotto il segno dell'equino frecciamunito, e questo spiega una certa temerarietà nell'accogliere nuove sfide. Mi cimento nella musica fin dalla tenera età, mettendo insieme una serie di esperienze strumentali che vanno dal clarinetto (sette anni di conservatorio e diploma di teoria e solfeggio) alla batteria (quattro anni di studio con il mitico Erik Spedicato), passando per intervalli da autodidatta con il basso e la tastiera. Suonicchio un po' di chitarra, quel tanto che basta ad accompagnare la voce. I miei gusti musicali sono abbastanza allargati, nel senso che ascolto volentieri di tutto, con una netta preferenza per il genere pop/rock italiano e straniero. Sono affetto da una vera e propria sindrome ossessiva per il troppo grande e più che mai vivo Fabrizio De Andrè; in ambito internazionale le mie pietre miliari sono, tra tutti, Beatles, Led Zeppelin, Queen e Police: semplicemente inimitabili e inimitati. Un posto sempre nel caldo nel mio cuore lo dedico ad un altro più-che-mai-vivente, Robert Nesta Marley, al secolo Bob.
Nell'estate del 2013 accolgo una sfida che avevo sempre rimandato, ma che mi accorgo ora essere ciò che avevo sempre desiderato affrontare a livello musicale: essere voce solista di una band. Essendo Ligabue un artista tra i miei preferiti e conoscendone in dettaglio la produzione fin dagli esordi del lontano 1990, ho colto l'occasione che mi si presentava rispondendo all'annuncio di Tributo Clandestino, e nel frattempo ho iniziato senza indugio a prendere lezioni di canto con l'obiettivo di continuare a migliorare e di essere all'altezza del compito.
Non sono sposato ed ho un figlio di due anni, il piccolo Diego, che tanta parte ha avuto nei cambiamenti accaduti dentro e fuori di me nell'ultimo biennio...grazie di cuore Dieguito!!
Lavoro, sì, anche se a nessuno interesserebbe dove...in realtà lavoro, come tutti, in settore un po' complicato che si chiama Vita: è un lavoro a tempo pieno, ma se ogni tanto ho voglia di prendere una sosta, so che il Capo mi viene incontro volentieri!
Coltivo da sempre il piacere inestinguibile della lettura (ultimo letto "Lepanto, la battaglia dei tre imperi" Alessandro Barbero) e fabbrico mobilio vario con il mio rudimentale e un po' naif spirito di falegname: il legno è la materia più eccitante che esista, e casa mia sta cominciando a riempirsi di oggetti fatti con le mie mani, che goduria! mi piace correre, passione che pratico da una ventina d'anni, anche se ultimamente non con la frequenza che vorrei...ma va bene, recupererò molto presto. Il mio sogno è rendere reale un fatto a mio avviso indiscutibile: non è il tempo che manca, siamo noi che manchiamo al tempo, che ci sottraiamo alla vita, che cediamo alla depressione e al sentimento di impotenza. Tutto è possibile, basta guardarsi dentro e poi chiedere...

Genere preferito

..eeh...uhm..

Gruppo preferito

..hum...

Artista preferito

Luciano Ligabue

Strumentazione

  • Microfono supercardioide Beyerdynamic Opus 69
  • In-ear monitor

Alcune domande sul liga:

Canzone preferita: tutti vogliono viaggiare in prima, il campo delle lucciole, Sarà un bel souvenir
Album preferito: Fuori come va

Logo Sennheiser